Heidegger Federico Nicolaci

Esserci e musica. Heidegger e l’ermeneutica musicale

 15,00

Autore

Federico Nicolaci

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

176

ISBN

978-88-6336-170-4

Collana

iCentotalleri

Anno

2012

Sinossi

Nulla sembra essere più distante dalla filosofìa, e dalla sua equilibrata misura, della musica. E tuttavia nulla si mostra di altrettanto vicino se si guarda alla loro essenza e alla loro scaturigine. Le pagine di questo lavoro intendono mostrare come musica e filosofia condividano il “luogo”, non sempre facilmente accessibile, da cui entrambe affluiscono, la medesima sorgente originaria. Questa essenziale vicinanza si mostra laddove l’uomo apra lo sguardo alla propria condizione e alla propria radicale gettatezza, a partire dalla quale la musica fa risuonare il suo canto rammemorante e che la filosofia apre alla parola. In-cantato dalla musica, all’uomo è data allora la possibilità di aprirsi alla sua più profonda essenza, e quindi a ciò che lo concerne in maniera essenziale, da cui pure egli sempre fugge.

Il volume, è un testo di sicuro interesse per gli studiosi e appassionati di filosofia, per gli studenti e docenti universitari.

Prefazione di Massimo Donà.

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

Federico Nicolaci

Federico Nicolaci (1985) è un giovane allievo di Massimo Donà, con cui ha conseguito la laurea specialistica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Dopo aver approfondito lo studio della lingua e della filosofia tedesca presso la Albert-Ludwigs Universität di Friburgo (Germania), ha recentemente conseguito un Master in Politics and Government in the EU presso la London School of Economics, mosso dal desiderio di approfondire la relazione tra la politica contemporanea e il pensiero filosofico. La sua ricerca si concentra sui temi di metafisica, teologia, estetica e politica, ai quali è stato introdotto da maestri quali Massimo Cacciari, Enzo Bianchi, Emanuele Severino e Massimo Donà.