La verità cammina con noi

La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell’umano di Maurice Bellet

 18,00

Autore

Paolo Calabrò

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

256

ISBN

978-88-6336-234-3

Collana

iCentotalleri

Anno

2014

Sinossi

Come è possibile che il cristianesimo, religione dell’amore, si trasformi nella religione del “dovere”, avvilendo l’uomo fino a schiacciarlo? Come è possibile che il Dio di Gesù Cristo chieda all’uomo una dedizione così totale da impedirgli di vivere la vita che Egli stesso gli ha donato? E come può la morale cristiana chiudere l’uomo in una gabbia così stretta da condurlo addirittura alla malattia mentale? In definitiva: qual è il futuro del cristianesimo? Maurice Bellet – filosofo, teologo e psicanalista francese – cerca di rispondere a queste domande in un confronto serrato con la filosofia e con la scienza, nella convinzione che questi non siano solo problemi dei cristiani, ma di tutta la civiltà occidentale che è cresciuta insieme al cristianesimo e che con esso deve misurarsi necessariamente, anche quando pretende di farne a meno.

Questo libro prova ad offrire una sintesi delle idee di Bellet, che nelle sue opere spazia dalla teologia all’economia, dall’antropologia alla letteratura, fino all’audace tentativo di costruire una scienza dell’umano, cioè un sapere delineato sul modello delle scienze moderne il cui oggetto sia l’uomo. Una trattazione che esamina i temi dell’autore in maniera sistematica e graduale, attingendo anche alle tante opere non ancora tradotte in italiano, per offrire al lettore un’introduzione completa a un pensiero vasto ed ambizioso.

>

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

Paolo Calabrò

Paolo Calabrò è laureato in Scienze dell’informazione (Salerno) e in Filosofia (Napoli). Dal 2009 gestisce il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Redattore del settimanale «Il Caffè» di Caserta, per il quale cura la rubrica “Considerazioni inattuali” e del mensile «l’Altrapagina» di Città di Castello (PG), per il quale cura la rubrica “Dal testo al contesto”, collabora con il bimestrale «Testimonianze», con i mensili «Lo Straniero» e «Sapere» e con le riviste online «Filosofia e nuovi sentieri» e «Pagina3». Ha pubblicato Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e diversi articoli sulla filosofia di Panikkar e Bellet, l’ultimo dei quali è “Il pensiero è impuro. L’epistemologia relazionale di Raimon Panikkar oltre il ’nuovo realismo‘” («Filosofia e nuovi sentieri», dicembre 2013).