Piero Donà da Sambruson

Spero di venire a casa al tempo del vino nuovo. Piero Donà da Sambruson alla Grande Guerra. Lettere e Diari

 15,00

Autore

Chiara Donà

Collana

Tracce del Novecento

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

248

ISBN

9788863364606

Sinossi

Il libro racconta “Le dame, i cavalier, le armi e gli amori” ovvero le vicissitudini di Pietro Donà partito dall’entroterra veneziano per la Grande Guerra nel 1915, a 19 anni, e morto per un destino beffardo pochi giorni dopo l’armistizio, durante operazioni di sminamento.

Il vissuto, coinvolgente e a tratti commovente, di questo giovane uomo è stato ricostruito grazie al reperimento casuale di oltre 700 lettere e di 3 diari. È di Pietro e della sua tragica storia, fatta di imprese eroiche (la presa di Gorizia, la vittoria sul Piave…), di solitudine, di amicizia, di attaccamento smisurato per la campagna e per la propria famiglia che nel testo si narra.

Incastonata come un cameo, c’è la storia d’amore per Rosetta, raccontataci dalle lettere di lei, appassionata e disperata: un amore che ha dell’incredibile e che viene incredibilmente infranto. Il libro è anche una lucida e dettagliata indagine della società del tempo, una ricostruzione storica che mette in luce aspetti poco conosciuti sulle relazioni tra la vita militare e civile del periodo.

Introduzione di
Ulderico Bernardi

 

 

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

L'autrice

Chiara Donà è al suo esordio nella produzione letteraria, ma da più di vent’anni si occupa, per lavoro e per passione, di “racimolare memoria”, ovvero di ricercare e recuperare il patrimonio culturale, storico e linguistico del proprio territorio affinché nulla vada perduto. Opera in questo ambito sia attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, sia mediante la conduzione di progetti riconosciuti e finanziati a livello locale e dalla Comunità Europea.