Quattro articoli sulla filosofia tedesca

Quattro articoli sulla filosofia tedesca (Kant, Fichte, Schelling, Hegel)

 20,00

Autore

Bertrando Spaventa

A cura di

Giuseppe Landolfi Petrone

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

176

ISBN

978-88-6336-291-6

Collana

iCentotalleri

Sinossi

Per Bertrando Spaventa la filosofi a italiana poteva rinascere soltanto attraverso il ripensamento della filosofia classica tedesca, in quanto essa stessa frutto del pensiero di Tommaso Campanella e di Giordano Bruno. Se vi era un primato italiano, in questi autori andava cercato e non nelle forme più o meno mitiche esaltate da altri esponenti del Risorgimento.

I quattro scritti che qui si presentano (alcuni ripubblicati per la prima volta), rispondono a un programma di lavoro che Spaventa si era proposto nel periodo trascorso in esilio a Torino tra il 1850 e il 1859: la ricognizione dei sistemi di Kant, Fichte, Schelling e Hegel, vale a dire delle forme più alte mai raggiunte dalla filosofia.

A cura di Giuseppe Landolfi Petrone.

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

Giuseppe Landolfi Petrone

Giuseppe Landolfi Petrone si occupa prevalentemente della filosofia classica tedesca, con particolare riferimento al criticismo kantiano, e della filosofia italiana dell’Ottocento. Ha curato alcune edizioni italiane di opere di Immanuel Kant e di Johann Joachim Spalding per Bompiani; di Spaventa ha curato l’edizione degli Scritti sul Rinascimento per l’editore Serra (2011).