Tracce della guerra alpina

Tracce della guerra alpina tra i ghiacci dell’Ortles e dell’Adamello

 25,00

Autore

Giuseppe (Bepi) Magrin, Mauro Novello

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

160

ISBN

978-88-6336-384-5

Collana

Immagini di guerra

Sinossi

In questo libro, nella ricorrenza dei 100 anni dallo scoppio della Grande Guerra, vengono proposte, accanto ad una
sommaria descrizione dei luoghi e degli avvenimenti bellici, le testimonianze fotografiche riferite ai vari
ritrovamenti, consapevoli che le rapide trasformazioni del terreno glaciale e di alta montagna che intervengono
coi mutamenti climatici, cancelleranno presto anche le ultime tracce di quella tragica guerra, per
restituire alla natura dei monti l’antica verginale integrità.

L’apparato fotografico è composto da 125 immagini a colori che raffigurano in grande formato reperti bellici, resti di baraccamenti, di postazioni belliche, ruderi di costruzioni e diverse altre “tracce” della guerra alpina.

La recensione del libro

Leggi la recensione di Alessandro Scandale su “La Domenica di Vicenza” nr. 20 anno XXII del 27 maggio 2017.

 

Gli autori

Giuseppe (Bepi) Magrin, ufficiale superiore degli Alpini, classe 1948, vive a Valdagno (VI). Guida alpina militare, accademico e consigliere nazionale del GISM (Gruppo italiano scrittori di montagna) è autore di oltre 30 pubblicazioni in tema con la montagna e la storia di guerra.
Ha ricevuto vari premi e riconoscimenti sia per l’attività letteraria che per quella alpinistica.

Mauro Novello, nato a Vicenza nel 1956, architetto ed insegnante, è appassionato di storia e di montagna. Buon conoscitore del fronte di guerra italo-austriaco 1915-18, ha percorso ed esplorato le opposte linee, dallo Stelvio al Carso, cercando di coniugare le fonti storiche, tramite accurate ricerche topografiche e fotografiche, al terreno ove si svolsero gli avvenimenti.