Menzione speciale per “La Vaniglia di Sam” di Sibyl von der Schulenburg

Share

Read next article:

"Salone Internazionale del Libro di Torino 2015"

Read previous article:

"Omaggio a Franco Bomprezzi con Lella Costa a Milano"

Impiattiamo-la-vita

In News

Il racconto “La vaniglia di Sam” di Sibyl von der Schulenburg è stato segnalato dalla giuria del Concorso letterario nazionale “Impiattiamo la vita.  Emozioni, storie, sentimenti, avventure raccontati attraverso un piatto”, organizzato dal Servizio Cittadinanza delle Donne e Culture delle differenze/Centro Donna, il Centro Culturale Candiani del Comune di Venezia e l’Associazione culturale “Voci di carta”.

Il racconto che potete leggere in versione integrale sul blog Piego di libri è stato segnalato con la seguente motivazione:

…perché interpreta in maniera perfetta il tema del concorso, mettere la vita nei piatti. La vita, nello specifico quella che resta possibile vivere dentro un carcere, rinasce nel cuore dei detenuti attraverso i ricordi, le emozioni, i sentimenti che vengono rivissuti per merito di un pane dolce e speziato. L’ottima scrittura ci restituisce un’ambientazione ed una struttura emotiva credibili e coerenti“.

Il racconto è stato scritto da Sibyl von der Schulenburg in onore ai premi “Scrittori Dentro” e “Cuochi Dentro”, da lei stessa ideati e diretti, dedicati ai detenuti con sentenza definitiva. “Il cibo – scrive Sibyl von der Schulenburg – è sempre e ovunque un catalizzatore della socializzazione inoltre, in condizioni carcerarie, cucinare può diventare un modo per sconfiggere il vuoto temporale ed emotivo. Noi, di Scrittori e Cuochi dentro, cerchiamo di aiutare l’evasione mentale con l’ausilio di penne e mestoli. Qualche volta ci riusciamo”.